L'Italia Cooperativa

FEDERAZIONI

Federconsumo: Di Centa, su unbundling coop elettriche chiedono applicazione regole europee

Si sono riunite ad Aosta le cooperative elettriche per il tradizionale appuntamento annuale. C’è attesa per l’approvazione del dl Concorrenza

Categorie: Federazioni

Federconsumo: Di Centa, su unbundling coop elettriche chiedono applicazione regole europee

Sono 77 e servono oltre 300mila utenti in tutto l’arco alpino portando l’energia fin lì dove nessun altro operatore, sia per ragione economiche che logistiche , sarebbe disposto ad arrivare. Un’eccellenza che fa del servizio ai clienti nel rispetto dell’ambiente la sua prima regola. Si sono date appuntamento nei giorni scorsi tra Aosta e Courmayeur per la tradizionale assemblea annuale le cooperative elettriche storiche che dal Friuli Venezia Giulia al Trentino Alto Adige, dalla Lombardia al Piemonte, per finire alla Valle d’Aosta, grazie a una rete che si articola per circa 2000 km, su un territorio di quasi 1000 kmq, producono e distribuiscono a km zero 500 milioni di KWh in 60 comuni e in 110 centri frazionali.

La due giorni, che è stata organizzata  dalle cooperative Gignod e Forza e Luce, ha preso il via nella centrale storica di quest’ultima ed è proseguita sullo Skyway del Monte Bianco, a Punta Helbronner, a oltre 3mila e 400 metri di altezza.

A fare gli onori di casa il coordinatore delle coop elettriche Ferdinando Di Centa che ha ricordato come l’attenzione del settore in questi giorni sia concentrata sull’approvazione del dl Concorrenza al vaglio del Senato che dovrebbe contenere l’esonero per le cooperative elettriche di un adempimento gravoso come l’unbundling funzionale. Esonero già previsto da una direttiva Ue per le cooperative del Vecchio continente.

I commenti sono visibili solo agli iscritti.