A Bergamo la Settimana del Teatro Ragazzi

A Bergamo la Settimana del Teatro Ragazzi

mercoledì 22 marzo 2023

Dal 19 al 27 marzo spettacoli, laboratori, mostre e letture per celebrare la cultura delle nuove generazioni

A Bergamo la Settimana del Teatro Ragazzi

Nell’anno dedicato alla cultura come strumento di sviluppo e valorizzazione territoriale, Confcooperative Bergamo punta i riflettori su un’eccellenza del  territorio a cui dedica una serie di eventi: la Settimana di promozione del Teatro Ragazzi. Sette giorni, più un evento conclusivo di rilevanza nazionale, in cui città e provincia si animeranno di spettacoli, laboratori, letture e mostre che vedranno protagonisti, sia sul palco, sia tra gli spettatori, le nuove generazioni.

 

“Il Teatro Ragazzi: uno scrigno d’arte, educazione, cultura per tutti i territori”, questo il titolo dato all’iniziativa, è in programma da domenica 19 a lunedì 27 marzo ed è organizzata da Confcooperative Bergamo, in collaborazione con Confcooperative Cultura Turismo Sport, e le cooperative Pandemonium Teatro, Il Teatro Prova, Erbamil, oltre a Csa Coesi.

 

Si chiuderà lunedì 27 marzo con il primo “Seminario nazionale dedicato alla riscoperta del valore culturale e sociale del Teatro Ragazzi” e vedrà la presenza di Antonio Massena, presidente commissione Teatro del Ministero della Cultura.

 

“Il Teatro Ragazzi – commenta Cinzia Baronchelli, vicepresidente di Confcooperative Bergamo – è un ambito caratterizzato da un elevato valore culturale, formativo, educativo e sociale, in grado di intessere il mondo della famiglia, della scuola, dell’infanzia e dell’adolescenza, con significativi risvolti occupazionali. Per questa ragione abbiamo fortemente desiderato inserire questo progetto nel calendario di iniziative previste in occasione di Bergamo Brescia Capitale Italiana della cultura, una grande opportunità, per le due città duramente colpite dalla pandemia, di ripartire eleggendo la Cultura a volano del rilancio economico e sociale territoriale”.

 

“In questo contesto, Confcooperative Bergamo, in particolare la Federazione Cultura Turismo Sport provinciale – sottolinea il coordinatore Mario Ferrari - ha immaginato di valorizzare un ambito culturale con una lunga e ricca tradizione in città e provincia: insieme rappresentano uno degli ambienti dove storicamente il Teatro Ragazzi vanta una lunga storia di produzione, organizzazione, promozione e formazione. La sua capacità di creare strette tessiture con il mondo della famiglia, della scuola, dell’infanzia e dell’adolescenza, con interessanti proiezioni su giovani e adulti, ne fa uno dei fenomeni culturali più attivi e vivaci d’Italia, in grado di muovere concretamente energie sul terreno della cura delle relazioni, così come della creazione e del consolidamento del lavoro”.

 

“A suggerire questo particolare focus, con un evento diffuso e un seminario di rilevanza nazionale  – sottolinea Lucio Moioli, segretario provinciale di Confcooperative Bergamo - meritevole di rinnovata visibilità e centralità nelle proposte culturali, è stata la presa di coscienza che, coinvolgendo e formando le nuove generazioni attraverso i linguaggi del teatro, possa nascere una società più partecipata e inclusiva, con uno sguardo attento alle relazioni e alle diversità, nei contesti urbani come nelle periferie”.  

 

La Settimana di promozione del Teatro Ragazzi avrà inizio domenica 19 marzo e si svilupperà nei giorni successivi con spettacoli, laboratori, letture e mostre che si terranno in città, a Ponteranica, a Nembro, Treviglio, Alzano, Calvenzano, Presezzo e Bottanuco. 

 

La rassegna si chiuderà lunedì 27 marzo con il “Seminario nazionale dedicato alla riscoperta del valore culturale e sociale del Teatro Ragazzi” che si terrà dalle 14 alle 18.30 al Teatro di Loreto (Bergamo, Centro Civico in Largo Guglielmo Röntgen, 4).

 

Con il contributo di Fondosviluppo e Assimoco, oltre al patrocinio della Provincia di Bergamo, sarà un importante momento di confronto e riflessione con le compagnie teatrali e le istituzioni locali e nazionali, aperto alla condivisione di idee, esperienze, proposte e progetti concreti per un pieno riconoscimento in tutta Italia del valore culturale e sociale del teatro rivolto a bambini, adolescenti, famiglie e scuole.

 

Fra i principali relatori, interverranno: Antonio Massena presidente commissione Teatro del ministero della Cultura; Fiorenzo Grassi, coordinatore dello Spettacolo dal Vivo Lombardia; Graziano Melano, figura storica del Teatro Ragazzi cooperativo; Linda Eroli, presidente di ASSITEJ Italia, associazione internazionale del teatro per l’infanzia e la gioventù; i presidenti di Astra, Antac, Ancti, le principali associazioni nazionali rappresentative di compagnie, imprese e centri di Teatro Ragazzi, affiliate ad Agis - Associazione generale italiana Spettacolo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  Alessandra Fabri

Documenti da scaricare

Riproduzione riservata ©
117

Federazioni