Metaponto, la ministra Locatelli visita il primo stabilimento balneare inclusivo, accessibile e sostenibile della Basilicata

Metaponto, la ministra Locatelli visita il primo stabilimento balneare inclusivo, accessibile e sostenibile della Basilicata

lunedì 11 settembre 2023

«Fondamentale che istituzioni e terzo settore lavorino insieme per rispondere ai bisogni di tutti i cittadini» ha dichiarato la ministra visitando la struttura nata dal progetto “Open Basilicata - Il Turismo per tutti” con la collaborazione tra gli altri del consorzio La citta Essenziale e il Comune di Bernalda 

Metaponto, la ministra Locatelli visita il primo stabilimento balneare inclusivo, accessibile e sostenibile della Basilicata

Visita speciale per Il sogno del capitano, il primo lido inclusivo, accessibile e sostenibile della Basilicata, che ha ricevuto oggi la ministra per le disabilità Alessandra Locatelli. Un progetto nato per offrire un’opportunità alle tante persone con bisogni speciali e garantire loro accessibilità al mare e inclusione.

Inaugurato lo scorso 29 agosto 2023 sul lungomare Nettuno di Metaponto, il lido è nato all’interno del progetto “Open Basilicata - Il Turismo per tutti” con l’obiettivo di promuovere in Basilicata un turismo inclusivo ed è il frutto della collaborazione tra il Comune di Bernalda, il Consorzio La Città Essenziale e i partner dell’ATS – Cooperativa Oltre L’Arte, Cooperativa Prato Verde, Anfass Policoro, 2HE , TiEmmeA APS, Ente Nazionale Sordi.

«Credo che l’unico modo per cercare nel futuro di rispondere meglio ai bisogni di tutti i cittadini sia lavorare insieme associazioni del terzo settore, istituzioni e anche mondo privato – ha dichiarato la ministra per la disabilità Alessandra Locatelli– . Qui oggi vedo un grande esempio, un bellissimo inizio: sono già tante le cose fatte ma tanti ancora i progetti da realizzare. Io credo che in Italia il terzo settore sia fondamentale, non solo perché in alcuni contesti può cercare di sopperire ad alcune mancanze, ma perché il terzo settore italiano è di qualità e ha le competenze e le capacità per fare quello che fa. Per questo bisogna lavorare insieme, istituzioni e terzo settore. La legittimazione delle istituzioni insieme al fatto che il terzo settore riesce ad arrivare in modo capillare su tutto territorio sono armi davvero preziose per rispondere a tutte le sfide del futuro».

«Stiamo lavorando in sinergia con i protagonisti del settore. La scorsa settimana, per esempio, abbiamo approvato una delibera in Giunta che ha costituito la cabina di regia per quanto riguarda l’autismo, ma non solo, stiamo intercettando diverse risorse a livello ministeriale con idee progettuali che si stanno costruendo e che vogliamo realizzare nel più breve tempo possibile» ha spiegato il vicepresidente della Regione Basilicata e assessore alla Salute e Politiche della Persona, Francesco Fanelli.

«Avere nel nostro territorio una struttura come questa ci inorgoglisce, l’inaugurazione del lido ha rappresentato per noi un momento storico. Adesso che questo spazio è realtà, la vera sfida per noi è renderlo immortale e far sì che possa rappresentare un punto di partenza per un territorio inclusivo e più accessibile per tutte le persone» afferma Domenico Tataranno, Sindaco di Bernalda.

«Il lido Il sogno del Capitano è parte di un processo che abbiamo avviato per un cambiamento culturale possibile e per fare in modo che tutti quanti possano sentirsi totalmente inclusi, non solo rispetto all’accessibilità legata al tema turistico, ma anche l’accessibilità all’interno della nostra dimensione sociale. È un passo importante che per noi si inserisce a fianco di un altro altrettanto importante che è quello dell’inserimento nel mondo del lavoro per dare dignità a tutte le persone indistintamente, di avere le proprie opportunità e di vedere valorizzate le proprie abilità» ha dichiarato il Presidente de La Città Essenziale, Giuseppe Bruno.

  Laura Viviani

Riproduzione riservata ©
52

Federazioni