Pil: Fitch, in Italia crescita del 4,3% nel 2021 e 2022, ma debito elevato fino al 2024

Pil: Fitch, in Italia crescita del 4,3% nel 2021 e 2022, ma debito elevato fino al 2024

giovedì 29 aprile 2021

Pil: Fitch, in Italia crescita del 4,3% nel 2021 e 2022, ma debito elevato fino al 2024
Fitch stima per l'economia italiana un rimbalzo del 4,3% sia quest'anno che nel 2022, ma il debito pubblico continuerà a essere elevato almeno fino al 2024. Dopo il deficit 2020 al 7,5% registrato dai paesi europei nel 2020 quest'anno si dovrebbe registrare un calo solo minimo al 7%, ma per l'Italia il 'rosso' dei conti pubblici è destinato a restare superiore - pari al 9,2% del Pil quest'anno e all'8,1% nel 2022 - mantenendo il debito pubblico "stabile" a livelli elevati fino al 2024. E' il giudizio dell'agenzia Fitch in una analisi delle economie europee, che mostrano per i nostri conti pubblici livelli quasi tre volte peggiori rispetto a paesi con lo stesso rating (BBB): infatti l'Italia ha registrato un deficit del 9,5% del 2020 - contro una media dei pari rating al 3% - mentre il debito è salito lo scorso anno al 156% contro una media del 57,3%. 

  Francesco Agresti

Riproduzione riservata ©
264

Confederazione

Territorio

Federazioni