Energia: da Emil Banca credito a tassi ridotti contro il caro bollette

Energia: da Emil Banca credito a tassi ridotti contro il caro bollette

giovedì 3 febbraio 2022

Fino al 30 aprile le imprese con sede nel territorio di Emil Banca (Modena, Bologna, Ferrara, Reggio Emilia, Parma, Piacenza e nel Mantovano) potranno richiedere un mutuo chirografario a tasso agevolato

Energia: da Emil Banca credito a tassi ridotti contro il caro bollette

Garantire alle aziende la liquidità necessaria per rispondere al forte aumento della spesa energetica senza fermare la produzione, con la possibilità di posticipare i pagamenti senza costi eccessivi, quando, si spera, il mercato energetico sarà tornato a livelli più sostenibili.

Si chiama CaroEnergia Imprese il prodotto che Emil Banca mette a disposizione delle imprese emiliane per superare questa emergenza.

«Come già fatto per altre situazioni di crisi, non abbiamo esitato a proporci per dare una mano, per quanto ci è possibile, al sistema economico regionale - dichiara il direttore generale Emil Banca Daniele Ravaglia (foto) - In questo caso abbiamo deciso di intervenire finanziando, a tassi più bassi di quelli di mercato e con la possibilità di posticipare le rate fino a nove mesi, l’aumento del costo energetico di questa prima bolletta dell’anno e di quelle successive, sperando che, indicativamente dopo l’estate, i prezzi tornino a livelli più accettabili».

Fino al 30 aprile le imprese con sede nel territorio di Emil Banca (Modena, Bologna, Ferrara, Reggio Emilia, Parma, Piacenza e nel Mantovano) potranno richiedere un mutuo chirografario a tasso agevolato fino a un massimo di 100 mila euro, della durata di 45 mesi e con nove mesi di pre-ammortamento. L’importo massimo erogabile sarà calcolato in base all’effettivo aumento subìto dall'impresa.

A questa operazione di Emil Banca collabora anche Power Energia, la prima cooperativa in Italia per forniture energetiche, che conta 2.400 imprese socie ed è accredita come grossista presso l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente.

«Grazie alla nostra natura di cooperativa di utenza, non abbiamo l'obiettivo di massimizzare il profitto, quanto piuttosto creare valore per i propri soci – spiega l'amministratore delegato di Power Energia Cristian Golinelli, che è anche direttore di Confcooperative Modena Per questo, oltre ai vantaggi che già ci contraddistinguono, come il ristorno, grazie alla sinergia con Emil Banca oggi è a disposizione delle imprese un innovativo strumento per affrontare questo periodo di costi energetici elevati».

Dello stesso avviso anche Giovanni Giusiano, direttore generale di BIT spa, socie-tà del credito cooperativo che rappresenta il centro di competenza specialistico nel mondo dellenergia, consulenza e servizi per lo sviluppo del territorio.

«Interventi come questo rappresentano un importante aiuto per le aziende che, nel breve termine, devono affrontare costi energetici mai visti nella storia - afferma - La buona notizia, oltre allaiuto di Emil Banca, è che mai come oggi investire in efficienza energetica e fonti rinnovabili paga. Limpennata dei mercati energetici rende molto più conveniente la realizzazione di impianti a fonti rinnovabili e interventi di efficienza energetica. BIT è a disposizione per affiancare le aziende clienti di Emil Banca in queste opportunità».

  Francesco Agresti

Riproduzione riservata ©
143

Federazioni